Cosmetica fai da te, è possibile?

Home / News / Cosmetica fai da te, è possibile?
Cosmetica fai da te, è possibile?

Abbiamo appena iniziato ad interessarci alla cosmetica fai da te, ma mi sono resa conto che è come “un’esigenza diffusa”

Tante persone molto diverse tra di loro, per interessi, lavoro, attitudini, si interessano a cose che prima non consideravano affatto, e io mi chiedo, da dove arriva questo improvviso interesse per la natura, per i prodotti naturali?

Penso purtroppo che alla base ci sia “la paura”, quella per la salute, quella che ci spinge a pensare di non fare brutte figure e “seguire la moda come tutti” ma finalmente posso essere fiera del fatto che, per una volta a mio parere, la moda può portare nella strada giusta…si perché la natura non vuole nulla in cambio da noi, non vuole speculare su di noi, non ci vuole guadagnare…siete voi a decidere se, e cosa, dare in cambio alla natura per tanta generosità…

Seguire la moda ora, significa fare attenzione alle etichette, leggerle, comprare prodotti con pochi ingredienti e che abbiano foto di piante;  le cose nel carrello devono rigorosamente essere tutte “NO olio di palma” e BIO, poi cosa ci mettano al posto dell’olio di palma o cosa sia davvero il significato di “BIO”, non abbiamo il tempo di verificarlo; allora che fare?

Usiamo una volta per tutte il pensiero critico (prendiamoci la briga di andare a vedere che significa questo benedetto “https://it.wikipedia.org/wiki/Pensiero_critico”)

Attenzione però, non da solo, vi prego, non dimentichiamo una cosa fondamentale per la sopravvivenza della nostra specie, insieme al pensiero critico usiamo anche il cuore, mettiamoci l’istinto e l’amore. In realtà credo che sia l’unica cosa che ci possa regalare una vita serena, e allora ecco che torniamo alla cosmesi fai da te, in che modo?

cosa ci regala, cosa ci dona il fatto di farci i cosmetici in casa?

sicuramente prodotti che conosciamo perfettamente:

  1. la provenienza degli ingredienti,
  2. gli ingredienti e le dosi effettive del prodotto
  3. i vari utilizzi che possiamo fare del prodotto, perché abbiamo anche studiato le piante che abbiamo utilizzato,
  4. ma la cosa più bella per me è l’amore che si sprigiona dal fare questi prodotti per se stessi, (la cura di se è il primo passo per un mondo migliore)
  5. l’unione con altre persone, la comunione, la gioia di stare insieme e scambiarsi competenze, esperienze.
  6. il risparmio economico sul prodotto, che utilizziamo per vari scopi.

A riguardo, giorni fa ho lanciato su facebook un piccolo sondaggio con la domanda: Se hai fatto cosmetici o prodotti per la casa fai da te, quali vantaggi ne hai tratto?

non avete risposto in molti, ma sicuramente una risposta da leggere è quella di Angela Damiano, fantastica collega Ecotuner del Molise:

Ciao Alessandra Zinchiri, rispondo volentieri alla tua domanda anche se i numeri del mio elenco non rappresentano l’ordine di importanza, dato che sono tutti molto importanti e correlati tra di loro.

1° ecosostenibilità (meno rifiuti, meno scarti, meno contenitori usa e getta, meno impatto sull’ambiente durante tutte le sue fasi: produzione, packaging, uso e smaltimento). Alcuni componenti dei detergenti inutili, superflui e inquinanti li avevo citati anni fa in questo articolo: http://www.lipumolise.altervista.org/…/Ecolaviamo_come…

ed anche in questo: http://www.lipumolise.altervista.org/…/Detergenti…

2° ingredienti naturali (scelti in base alle proprie esigenze personali e non in base alla “moda” o al loro prezzo/possibile guadagno economico derivante dal loro uso; meno ingredienti sintetici; meno ingredienti aggressivi o che vengono testati dalle aziende con l’uso e la diffusione sul mercato; meno ingredienti inutili ed inquinanti; biodegradabilità; cruelty free; meno componenti che fungono da “specchio per allodole”; usi di ingredienti che rispettano e favoriscono l’equilibrio naturale della pelle, capelli o dell’ambiente; ecc.)

3° semplicità (intesa come preparazione, uso ma anche come composizione; alcuni prodotti che vengono proposti dal mercato per uso quotidiano o frequente non sono indispensabili e possono anche non entrare affatto nelle nostre case o possono essere sostituiti in modo più semplice da ingredienti naturali o da prodotti simili che hanno un più ampio uso poiché meno aggressivi; la preparazione richiede pochissimi utensili di uso quotidiano, che possono essere riutilizzati, e gli ingredienti sono pochi e semplici al contrario della lunga lista della maggioranza dei prodotti della grande distribuzione e che, se per essere compresa servono esperti o l’apertura di libri di chimica, meglio lasciar perdere 😉 )

4° economicità (il fai da te è più economico, soprattutto a lungo termine, ma risparmiare sull’acquisto dei prodotti permette anche di puntare su ingredienti di qualità con un risparmio diretto e indiretto)

5° Learning & Fun (apprendere e scoprire in modo piacevole e divertendosi; imparare facendo; approfondire le proprie conoscenze e aggiornarsi per scoprire nuove cose, nuove possibilità e farsi venire nuove idee creative e applicative :-) )

6° Fare la differenza e diminuire la propria impronta ecologica

7° Creatività e Co-creare e (sperimentare la propria creatività; co-creare grazie ad alcune delle testimonianze/esperienze del passato ma anche del presente; co-creare con altre persone, con ingredienti e utensili; ecc.)

8° Condivisione (della conoscenza e dell’esperienza; dei risultati; dei “prodotti” finali; delle idee; ecc.)

Un ringraziamento speciale va ad Angela Damiano : )

 

2 thoughts on “Cosmetica fai da te, è possibile?

  1. Io cerco di comprare sempre prodotti naturali, per questo leggo sempre con cosa sono fatti…
    Compresi i detersivi per pulire casa, lavare i piatti, i vestiti, ecc … Vivo in Irlanda e devo dire che qui è facile trovare questa tipologia di prodotti.
    Ho iniziato a prestare attenzione a ciò che compro sopratutto perché avevo brutti sfoghi sulla pelle sempre più frequenti, e solo con determinati tipi di prodotti sono riuscita a risolvere il problema!
    Inoltre, non mi piace che vengano utilizzati gli animali come cavie per la cosmetica.
    Insomma, faccio del bene a me stessa ma anche a qualcun altro!
    Magari un giorno imparerò io stessa a fare direttamente i prodotti di cui ho bisogno… chissà!

    1. Ciao Alessandra, è un piacere leggerti
      hai detto bene, fai del bene a te stessa e agli altri,
      un po come nei principi etici di Permacultura:
      cura delle persone, cura della terra, condivisione delle risorse
      organizzare la propria vita tenendo conto di questi tre principi già migliorerebbe la terra :)
      Per quanto riguarda il desiderio di imparare a fare direttamente i prodotti da te, detto fatto…
      è una cosa molto semplice, più di quanto si immagina
      dimmi cosa ti piacerebbe imparare a fare e ti aiuto a realizzarlo con ricette e consigli.
      A presto!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *